Chi siamo

Viviana Egidi (viviana.egidi@uniroma1.it) è professoressa di ruolo di statistica sociale presso l’Università Sapienza di Roma, Dipartimento di Statistica. Per molti anni è stata direttrice del Dipartimento di Statistica Sociale dell’Istituto Nazionale di Statistica (Istat). Ha partecipato a e, in più occasioni, coordinato numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali ed è stata membro della Commissione Nazionale sull’Esclusione Sociale e la Povertà. Attualmente è parte del comitato consultivo scientifico dell’EU Joint Programming Initiative (JPI) More Years and Better Lives. I suoi interessi di ricerca si focalizzano soprattutto su mortalità, morbilità e sopravvivenza per stato di salute; determinanti sanitari; analisi delle multiple cause di morte; allungamento della vita, invecchiamento e condizioni di salute delle persone anziane.
Marco Albertini (marco.albertini2@unibo.it) è professore associato presso l’Università di Bologna. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulle relazioni intergenerazionali; le conseguenze della separazione e del divorzio; lo studio comparativo dell’ineguaglianza salariale e della stratificazione sociale; le conseguenze della sterilità; le politiche di assistenza a lungo termine e dell’invecchiamento.
Giovanna Boccuzzo (boccuzzo@stat.unipd.it) è professoressa associata di statistica sociale presso l’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca sono: 1. Epidemiologia sociale (identificazione di persone fragili, stima dell’effetto vicinato, invecchiamento salutare e benessere in Europa) e 2. Metodi per la creazione di indicatori sintetici, applicati soprattutto ai concetti di qualità lavorativa dei laureati, di efficacia delle università e di benessere degli individui. Insegna agli studenti di lauree e master (epidemiologia, base e avanzata, e indagine semplice) ed è supervisore dei dottorandi.
Giulia Cavrini (giulia.cavrini@unibz.it) è professoressa di ruolo di statistica sociale presso la Libera Università di Bolzano, Facoltà di Scienze della Formazione. Precedentemente ha lavorato come ricercatrice presso l’Università di Bologna, Dipartimento di Statistica.
I suoi principali interessi sono: la valutazione della salute e qualità di vita percepite, con particolare attenzione agli anziani; validazione di uno strumento adeguato per determinare la salute percepita nei soggetti pediatrici; il ruolo sociale dei nonni e il loro grado di soddisfazione nel ricoprire tale ruolo; l’analisi delle abitudini alimentari nei bambini e negli adolescenti; la valutazione dell’efficacia terapeutica; la valutazione dei servizi sanitari e sociali.
Alessandra De Rose (alessandra.derose@uniroma1.it) è professoressa di ruolo di demografia presso l’Università Sapienza di Roma – Scuola di Economia. È titolare della cattedra UNESCO in “Popolazione, Migrazioni e Sviluppo” ed ex preside della Scuola Europea e Dottorale in Demografia (EDSD) ospitata a Roma negli anni accademici 2015-2016 e 2016-2017. È stata la presidentessa dell’Associazione Italiana per gli Studi sulla Popolazione (AISP-SIS) nel periodo 2011-2015. I suoi principali interessi di ricerca riguardano l’ambito famigliare, la formazione di coppie e la dissoluzione delle unioni, gli studi di genere, l’analisi delle relazioni tra le dinamiche della popolazione e l’ambiente.
Sergio Ginebri (sergio.ginebri@uniroma3.it) insegna Economia e Economia della Sicurezza sociale presso l’Università di Roma Tre, dove è professore associato. Recentemente i suoi principali temi di ricerca sono stati l’economia del benessere e la valutazione degli impatti a lungo termine causati dall’aumento della longevità.
Alessandro Rosina (alessandro.rosina@unicatt.it) è professore di ruolo di demografia, capo del Dipartimento di Statistica e del “Center for Applied Statistics in Business and Economics” presso l’Università Cattolica, e coordinatore scientifico del “Youth Report”, promosso dall’Istituto G. Toniolo.
I suoi interessi principali sono: il passaggio all’età adulta; la formazione della famiglia; il sistema previdenziale e la solidarietà intergenerazionale; l’invecchiamento attivo; la percezione dell’età; il benessere soggettivo.
Cecilia Tomassini (cecilia.tomassini@unimol.it) è professoressa di ruolo di demografia presso l’Università del Molise. Precedentemente ha lavorato presso l’Istituto Max Planck per la Ricerca Demografica (MPIDR) a Rostock-Germania, l’Istituto di Gerontologia presso il King’s College di Londra, il Centro di Studi sulla Popolazione alla London School of Hygiene and Tropical Medicine e presso l’Ufficio di Statistica Nazionale (UK).
I suoi principali interessi sono: le reti famigliari e sociali e le loro implicazioni sull’assistenza pubblica, privata e informale in età avanzata, in diversi contesti culturali; i transfer intergenerazionali in tutte le lor forme (spazio, tempo e denaro) con una speciale attenzione dedicata alle sistemazioni delle persone più anziane e alla prossimità tra generazioni; gli eventi demografici passati e la loro influenza sugli esiti del supporto degli anziani; l’invecchiamento in aree remote e le sue implicazioni politiche; il diventare nonni; i gemelli, la salute e le conseguenze della mortalità, con un’attenzione particolare alle relazioni tra gemelli e il loro effetto sul suicidio; l’uso estensivo delle indagini europee e la partecipazione a differenti reti di ricerca europee.